Jim Rohn: Il Puzzle della Vita. Recensione e Suggerimenti

il puzzle della vita

“Sono le piccole discipline che portano alle grandi realizzazioni” Jim Rohn

La vita è un puzzle.

Jim Rohn ha preso 5 tessere e nel suo libro ci insegna come poterle unire insieme e renderle fondamentali per la realizzazione personale.

Nel video di questa settimana torno a recensire un libro di crescita personale che non può mancare nella tua libreria.

Ho voluto condividere quelli che sono i miei appunti e le riflessioni sulla lettura del Puzzle della Vita

La vita è un Puzzle

Per i nostri appuntamenti mensili con i libri oggi voglio presentarti questo libro di Jim Rohn, il puzzle della vita.

 Ci parla di come migliorare la vita attraverso 5 tessere che vanno a toccare le sfere fisiche, del business, materiali ed emozionali. Insomma un libro all’altezza di Jim Rohn.

 Riprendiamo il nostro percorso e come dico spesso, i libri non ti cambiano la vita ma in ogni libro si può trovare sicuramente uno spunto che può aiutarti a migliorare a trovare quella lucina che ti indica la strada e quindi continuare il percorso miglioramento personale.

 Jim Rohn, senza che sto qui a raccontarti chi sia, ti ricordo solo che è uno dei più riconosciuti autori sui libri di motivazione, di business, di miglioramento e crescita personale. Insomma giusto per dirne una è il Maestro di Anthony Robbins. In questo libro che ho letto e riletto spesso, ci trovo sempre uno spunto interessante per migliorare.

Cinque tessere da unire

Partiamo dal titolo: il puzzle della vita, ci aiuta a trovare dei pezzetti di puzzle che si possono mettere insieme.

E la vita spesso la raccontiamo con le metafore e una è proprio questa:

la vita è come un puzzle bisogna trovare uno dietro l’altro i pezzi e poi avere il tempo e la capacità di unirli

Unirli per costruire quello che poi è il nostro miglior quadro che possiamo consegnare a chi viene dopo di noi, il nostro capolavoro è riuscire a trovare i pezzi del puzzle e metterli insieme.

 In questo libro, Jim Rohn ce ne consegna cinque di tessere. Il sottotitolo Infatti ci dice proprio questo. Le cinque tessere fondamentali del successo materiale, mentale ed emozionale.

Quindi già sappiamo, prendendo questo libro tra le mani qual è l’argomento base, il successo. Il successo passa anche attraverso la realizzazione materiale e la chiarezza mentale, perché se non abbiamo ben chiaro nella mente cosa vogliamo e se non abbiamo una mente chiara per ragionare, difficilmente riusciamo ad ottenere e realizzare quelli che sono i nostri successi.

 Poi c’è il successo emozionale, quell’equilibrio che troviamo in ognuno di noi. L’ emozione di vivere con passione, l’emozione di amare ciò che facciamo. Il successo Insomma passa attraverso tutta questa gamma  che sono appunto le cinque tessere del puzzle.

Due parole sul libro. Piccolo, interessante, un piacevole e fresco percorso di lettura. Quello che mi piace di Jim Rohn è proprio la freschezza con cui comunica anche i concetti più complessi.

La prima tessera: La Filosofia Personale

La prima tessera che possiamo andare a vedere questo libro per capire un po’ di cosa stiamo parlando è la filosofia personale.

Avere un’idea del nostro modo di pensare è la nostra pietra angolare, come la definisce Rohn. La filosofia personale racchiude tutto ciò che nel nostro percorso ci ha influenzato, ha influenzato il nostro modo di ragionare, il nostro pensiero, il nostro modo di processare le cose.

Tutti noi nella nostra e percorso di crescita, consciamente o inconsciamente ci siamo creati un modo di pensare. Un proprio pensiero, la nostra filosofia personale. Cosa ci dice su questa prima tessera del puzzle della filosofia personale?

 Ci dice che la filosofia personale è la nostra Nave di Vita. Possiamo fare una cosa interessantissima, il momento che realizziamo e prendiamo coscienza nel nostro modo di ragionare, possiamo utilizzarlo per soffiare sulle vele di questa nave e dirigerci verso la nostra nuova conoscenza, verso ciò che desideriamo.

Abbiamo un grande bagaglio dentro di noi ce lo portiamo appresso da tanto, allora possiamo fare due cose con questo bagaglio pensare che sia un enorme zavorra e quindi dobbiamo liberarcene, oppure trasformarlo nel vento che soffia sulle nostre vele. Sono le esperienze, il nostro modo di pensare che ci spingono a lasciare il porto con questa Nave personale carica di pensieri, di ragionamenti di esperienze e salpare verso ciò che desideriamo.

 Il primo step è la nostra filosofia personale che ci guida con ciò che abbiamo, con ciò che conosciamo con il proprio processo di ragionamento verso qualcosa di nuovo. La nostra filosofia come guida. Ecco questo primo pezzo del puzzle fa esattamente questo, ci fa prendere coscienza di noi stessi ci fa capire il modo come ragioniamo come pensiamo, processiamo e agiamo, perché abbiamo un bagaglio di esperienza a cui attingiamo.

Il momento che scegliamo di salpare iniziamo a consumare quelle che sono le conoscenze ma ne mettiamo di nuovi perché lasciamo un porto sicuro e ci avventuriamo verso qualcosa di nuovo, questo ci porta a scoprire a conoscere ad avere nuovi punti di vista e avere nuovi processi mentali e quindi il primo passo verso il cambiamento è dato proprio da questa spinta, questo salpare e andare avanti.

Il vento della nostra conoscenza del nostro sapere che soffia sulle Vele e inizialmente ci spinge ad uscire dal porto sicuro.

Questa immagine poetica ci porta navigando verso la seconda tessera del puzzle.

La seconda tessera: L' Atteggiamento

l’atteggiamento, nella descrizione di Jim Rohn passa attraverso tre parole importanti, passato presente e futuro.

Il nostro atteggiamento è come ci poniamo di fronte a queste tre parole, le emozioni i sentimenti di come le viviamo.

 Nel passato ci sono i ricordi e come abbiamo detto prima c’è quel bagaglio di esperienze che abbiamo vissuto.

 Nel presente c’è il vissuto quotidiano, l’azione del vivere il qui e ora nel presente, siamo noi e quello che possiamo o non possiamo fare. È la realtà.

Nel futuro probabilmente c’è una proiezione di quello che stiamo facendo c’è quel qualcosa che vogliamo realizzare, quel qualcosa che vogliamo raggiungere. Nel futuro abbiamo un punto di arrivo e anche il percorso da fare per arrivare a questo punto.

L’atteggiamento è come noi, in maniera molto equilibrata, riusciamo a vivere tutto questo, come riusciamo a vivere l’equilibrio passando tra i ricordi vivendo il presente e proiettandoci verso il futuro.

 Questo ci porta dritti, dritti, verso la terza tessera del puzzle. La tessera secondo me più importante è quella che poi fa la differenza sempre e comunque.

La terza tessera: L' Azione

Nel nostro puzzle della vita, se vogliamo realizzare qualcosa dobbiamo per forza muoverci. L’azione è importante.

 C’è una frase nel libro, nel capitolo dell’azione, che ha questo titolo importantissimo:

l’intraprendenza è sempre meglio dell’inerzia.

Ecco perché questa è la tessera più importante. Intraprendenza, agire, muoversi, fai in modo che le cose accadano poi vedi cosa accade realmente. Ma se vivi solo tutto quanto nella tua testa allora non andrai mai da nessuna parte.

Il rischio è di rimanere ancorati nel nostro passato, il nostro presente non sarà un granché e il nostro futuro probabilmente neanche si realizzerà mai perché noi non gli permettiamo di realizzarsi, siamo fermi inerti e inermi in una posizione di stallo che magari neanche ci piace ed è questo che ci brucia dentro, che non ci fa vedere il quadro completo che lascia incompiuto il nostro puzzle.

 E invece no, non devi e non dobbiamo permetterlo. Ti ripeto la frase che recita esattamente così:

l’intraprendenza è sempre meglio di niente.

Punta al sempre meglio. Ecco perché si parla di miglioramento, ecco perché si parla di crescita personale, ecco perché con la tua filosofia di vita hai soffiato sulle Vele della Nave, hai lasciato il porto e stai avanzando poco per volta un tanto al giorno.

Anche un piccolo semplice movimento che ti sposta da dove sei e ti porta verso dove vuoi essere ti trasforma. Ti trasformi attraverso l’azione. Andiamo a scoprire in questo viaggio di trasformazione qual è la prossima tessera.

La quarta tessera: I Risultati

E’ la tessera che combacia perfettamente con la precedente, sono i risultati.

Azioni e risultati due tessere del puzzle che si uniscono perfettamente. Tutto nasce da un pensiero chiaro, da una mente chiara, da un atteggiamento equilibrato e quindi un’azione limpida.

 E il momento che tutto questo inizia a funzionare come una macchina perfetta da dei risultati prevedibili e ripetibili. Risultati che ci Attendiamo e che sono misurabili sempre e comunque, qualsiasi sia la risposta che ti daranno puoi misurarli.

Se i risultati non sono quelli che ti aspettavi puoi capire il perché e quali azioni hai fatto o non hai fatto e che non ti hanno portato a quel risultato.  Se invece accade ciò che ti aspettavi allora vuol dire che tutte le azioni che hai compiuto andavano nella giusta direzione.

La tessera dei risultati è importante perché ti offre una lettura, ti fa vedere che il puzzle piano piano si sta componendo. Nella lettura dei risultati troviamo una cosa importantissima che ci spiega Jim Rohn nel suo libro, ci mostra la persona che stiamo diventando.

L’azione ci porta verso quella persona, i risultati ci dimostrano Chi stiamo diventando.

La quinta tessera: Lo Stile di Vita

Siamo arrivati all’ultima tessera. Lo stile di vita.

Prima di continuare vediamo che tipo di puzzle abbiamo composto con queste 5 tessere.  Per poterlo fare facciamo un passo indietro per osservare meglio.

Osserviamo il nostro puzzle quasi completo. Qual è l’ultima tessera che manca? La tessera che ci mostra il nostro stile di vita. Può essere semplice, efficace o produttivo. Questo è il puzzle della vita!

Nella tessera finale che completa il puzzle vedrai il tuo stile di vita, il percorso che hai fatto, le azioni che hai compiuto, sarà come chiudere il cerchio.

Hai compiuto tutto un viaggio e chiudi questo percorso tornando al punto di partenza.

Torni trasformato attraverso un nuovo pensiero e una nuova filosofia di vita, trasformato con un atteggiamento diverso verso quello che è la vita e quello che ti accade, trasformato perché ti sei messo in azione. Hai modellato e cesellato quella persona che volevi essere. Ti sei trasformato perché i risultati stessi parlano per te.

Comunque sia non sarai mai la stessa persona che è partita chiunque torna al punto di partenza non è mai lo stesso che è partito. Un cambiamento comunque sia c’è stato.

sei una persona che ha ottenuto il proprio successo personale lo stile di vita che desidera.

Perché leggere questo libro

Il libro che ti consiglio di leggere questo mese, il puzzle della vita di Jim Rohn ti aiuta a realizzare il puzzle della tua vita con 5 tasselli fondamentali. Potrai trasformarti e trovare la persona che desideri essere. Costruirla giorno dopo giorno con l’azione e con passione.

Article by : Roberto

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.