Come Smettere di Rimandare: Quattro Consigli Pratici

come smettere di rimandare quattro consigli pratici

“Rimandare le cose nel tempo, ruba tempo” Edward Young

Smettere di rimandare è il primo passo (fisico e mentale) verso una trasformazione personale.

Il momento che inizi ad agire, il momento che non rimandi più ti senti carico di energie e motivato.

In questo video condivido quattro consigli pratici per eliminare questa cattiva abitudine

Perché continui a rimandare?

Rimandare è una abitudine che sviluppiamo nel tempo. 

Anche se sappiamo che compiendo quell’azione guadagneremo qualcosa in termini di qualità spesso preferiamo rinviare, anzi procrastinare. 

Sembra quasi che la scelta migliore sia non fare.

Ma perché lo facciamo?

Lo facciamo perché abbiamo paura di fallire.

In questo siamo bravissimi a trovare mille scuse diverse per giustificare questa paura. 

  • Rimandiamo in attesa che sia tutto perfetto
  • Rimandiamo nell’attesa di avere più informazioni
  • Rimandiamo perché temiamo l’errore fatale che manderebbe tutto in frantumi.
  • Rimandiamo per paura di sbagliare e di ricevere un rifiuto

E rimaniamo lì, in attesa che si allineino le stelle e i pianeti e ci diano un Karma positivo!

E puntualmente la realtà ci mostra che tutto questo può accadere. 

Ma sai una cosa? E’ il modo migliore che ha la realtà di mostrarci quali sono i difetti del nostro progetto e cosa invece funziona e può resiste all’impatto con il mondo reale.

E noi, di pancia per non soffrire scegliamo di rimandare. Fino a trasformarla in una (cattiva) abitudine.

“Rimandare non ci fa trovare la perfezione, rimandare ci porta soltanto via tempo prezioso”

Quattro consigli da mettere subito in pratica

Se parliamo di smettere di rimandare, non posso certo darti una lista infinita di consigli.

Quindi rapidamente eccone quattro da mettere subito in pratica per spingerti ad agire.

#1 – Crea una urgenza (positiva). Datti una data di scadenza che ti indichi l’arco di tempo che ti rimane per agire. E’ una data che segna una fine, anzi un confine tra te e ciò che desideri. Inizia ad ingannare la tua mente sull’idea di tempo a disposizione, è vero che ne abbiamo tanto da sembrare infinito, ma pur vero che non sappiamo quando scade per noi e quanto ne abbiamo consumato. Ecco da dove nasce l’urgenza positiva, crearti una urgenza che non metta ansia ma che ti dia lo spunto per agire.

#2 – La motivazione. Usala come fonte di energia quotidiana. Fai attenzione a non lasciare che sia solo la motivazione a spingerti ad agire, perché altrimenti il giorno che sarai poco motivato rischi di non alzarti neanche dal letto. Trova sempre la motivazione quotidiana che come la brace sotto la cenere alimenta giornalmente il desiderio di agire. 

“Un’azione con cento difetti, vale più di mille pensieri perfetti”

#3 – Sii persistente. sai qual è la differenza tra chi è produttivo e chi rimanda? Continuare a insistere nel tempo. Sfrutta ogni giorno, uno dietro l’altro per fare tutto ciò che è necessario, non solo quello che ti motiva, ma anche quello che DEVE essere fatto.

“Agisci nonostante tutto”

#4 – Sii Consistente. Questa parola è molto simile alla precedente ma qui si parla di solidità, Quindi non solo insistere, ma crear qualcosa che duri nel tempo, una base forte solida fatta di risultati che ti dimostrino, nei momenti di sconforto,  cosa sei capace di fare.

Cosa ti porti a casa

Per smettere di rimandare non ti serve rimuginare sopra a mille pensieri, ti serve agire e in questa mancata di consigli c’è proprio questa idea, metti in pratica ogni giorno ciò che hai a disposizione, è l’unico modo per muoverti in avanti

Article by : Roberto

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.